L’edizione del 7 Dicembre di Italia Oggi, all’interno della sezione “Studi & Carriere”, dedica un approfondimento al tema dei reti informatici, in crescita durante il periodo della pandemia. Tra gli esperti nazionali interpellati per una riflessione sui rischi per le aziende, c’è anche il nostro founding partner Pietro Montella, che si è soffermato sulla necessità da parte del legislatore di adeguarsi al rapido sviluppo delle tecnologie.

Sotto il profilo penale, quindi repressivo – spiega Pietro Montella – le fattispecie previste sono capaci di fungere da contenitore delle azioni illecite, al fine del perseguimento dell’agente e dell’accertamento del reato. In tema di tutela e difesa della parte lesa sarebbe di certo, invece, auspicabile una disciplina organica della materia. Organizzazioni criminali transnazionali e piccoli truffatori del commercio online rappresentano gli estremi della delinquenza informatica, autori, in molti casi, di difficile individuazione ed economicamente incapaci di risarcire il danno”. 

Ecco le pagine dedicate all’approfondimento.