I dati forniti a terzi devono essere trattati dal titolare e dai responsabili del trattamento conformemente alla normativa in vigore e per le finalità per cui sono forniti. La divulgazione di dati riservati o il loro uso per finalità diverse, infatti, configurando un illecito trattamento dei dati personali, può dare origine a un diritto al risarcimento del danno.

Ma quali sono i presupposti e le condizioni per ottenere il risarcimento dei danni non patrimoniali? Ce lo spiega il nostro founding partner Pietro Montella nell’articolo pubblicato su Cybersecurity360.

Per leggere l’articolo integrale clicca qui.